Ise

Molte novità rispetto al passato

Dal 01 gennaio 2015, a seguito dell’approvazione del D.P.C.M. 5 dicembre 2013 n. 159, è stata introdotta una nuova disciplina in materia di ISEE.

Cos’è l’ISEE?
L’ISEE (indicatore della situazione economica equivalente) è l’indicatore che valuta la situazione economica delle famiglie e tiene conto del reddito di tutti i componenti, del loro patrimonio (valorizzato al 20%) e di una scala di equivalenza in base alla composizione del nucleo familiare e delle sue caratteristiche.

Con la riforma sono state introdotte delle modalità di calcolo differenziate dell’indicatore con la conseguenza che non vi è più un solo ISEE, valido per tutte le prestazioni, ma una pluralità di indicatori, calcolati in funzione della specificità delle situazioni. Infatti, oltre ad un ISEE standard o ordinario, ci sono più ISEE, diversi in ragione della prestazione richiesta e delle caratteristiche del richiedente e del suo nucleo.

Gli ISEE previsti dalla riforma sono i seguenti:

  • ISEE standard o ordinario che è l’indicatore valido per la richiesta della generalità delle prestazioni sociali agevolate;
  • ISEE Università che serve per l’accesso alle prestazioni per il diritto allo studio universitario;
  • ISEE Sociosanitario che serve per l’accesso alle prestazioni sociosanitarie, quali, ad esempio assistenza domiciliare per le persone con disabilità e/o non autosufficienti;
  • ISEE Sociosanitario-Residenze che serve per l’accesso alle prestazioni residenziali (ricoveri presso residenze sociosanitarie assistenziali - RSA, RSSA, residenze protette, ad esempio ospitalità alberghiera presso strutture residenziali e semiresidenziali per le persone non assistibili a domicilio) per le quali si applicano regole particolari;
  • ISEE Minorenni che è l’indicatore per le prestazioni agevolate rivolte a beneficiari minorenni;
  • ISEE Corrente che consiste in un aggiornamento dell’ISEE già rilasciato, calcolato in seguito a significative variazioni reddituali conseguenti a cambiamenti della situazione lavorativa di almeno un componente del nucleo.

Elementi di valutazione.
La determinazione dell’ISEE comporta la valutazione di alcuni elementi con riferimento a ciascun componente il nucleo familiare:

  • il reddito prodotto in Italia e all’Estero, compresi i redditi esenti, assoggettati ad imposta sostitutiva o a ritenuta a titolo d’imposta (e non ricompresi nel reddito complessivo ai fini Irpef);
  • il patrimonio posseduto in Italia e all’Estero; insieme dei beni immobiliari (terreni e fabbricati) e mobiliari (conto correnti, titoli di stato, partecipazioni azionarie, ecc.);
  • le detrazioni; si tratta di costi sostenuti nell’arco di un determinato lasso temporale da un soggetto quali ad esempio canone di locazione, assegni di mantenimento corrisposti all’ex coniuge ecc.;
  • la composizione del nucleo familiare (ai fini della nuova riforma varia in base alla tipologia di ISEE richiesto).

Di seguito puoi trovare l'elenco dei documenti da presentare per la varie ripologie di prestazione

ELENCO DOCUMENTI PER TUTTE LE PRESTAZIONI

ALLEGATO1: ELENCO DOCUMENTI AGGIUNTIVI PER PRESTAZIONI SOCIO SANITARIE PRESSO CASE DI RIPOSO (es. RSA)
ALLEGATO2: ELENCO DOCUMENTI AGGIUNTIVI PER PRESTAZIONI UNIVERSITARIE IN CASO DI UN GENITORE O ENTRAMBI NON PRESENTI NEL NUCLEO DELLO STUDENTE
ALLEGATO3: ELENCO DOCUMENTI AGGIUNTIVI PER PRESTAZIONI RIVOLTE AI MINORENNI CON GENITORI SEPARATI E NON CONVIVENTI