Bonus gas

Bollette ridotte per le famiglie a basso reddito.

Che cos'è il "bonus gas"?
E' una riduzione sulle bollette del gas riservata alle famiglie a basso reddito e numerose. Il bonus è stato introdotto dal Governo e reso operativo dall'Autorità per l'energia, con la collaborazione dei Comuni. Il bonus vale esclusivamente per il gas metano distribuito a rete (e non per il gas in bombola o per il GPL), per i consumi nell'abitazione di residenza.

Chi ha diritto al bonus gas.
Il bonus gas può essere richiesto da tutti i clienti domestici che utilizzano gas naturale con un contratto di fornitura diretto o con un impianto condominiale, se in presenza di un indicatore ISEE:
- non superiore a 7.500 euro;
- non superiore a 20.000 euro per le famiglie numerose con almeno 4 figli fiscalmente a carico.

Quanto vale il bonus gas.
Il valore del bonus, determinato ogni anno dall’Autorità per l’energia, sarà differenziato secondo:
- tipologia di utilizzo del gas (solo cottura cibi e acqua calda, solo riscaldamento o entrambi);
- numero di persone residenti nella stessa abitazione;
- zona climatica di residenza.

Le modalità di erogazione varieranno, ad esempio, per il 2011, da un minimo di € 26,00 ad un massimo di € 164,00 per le famiglie con meno di 4 componenti oppure da un minimo di € 41,00 ad un massimo di € 236,00 per le famiglie con più di 4 componenti.

Lo sconto ha validità 12 mesi, rinnovabile con apposita richiesta entro 2 mesi dalla scadenza.
Il bonus gas è cumulabile con il bonus elettrico, la riduzione sulle bollette dell’energia elettrica già introdotta in precedenza.

Come richiedere il bonus gas.
Il bonus deve essere richiesto con apposita domanda tramite il CAF ACLI, convenzionato con i Comuni.

Per fissare un appuntamento in qualsiasi nostro ufficio chiamare il numero

045.80 65 550

ELENCO DOCUMENTI

SCARICA I DOCUMENTI

Di seguito puoi trovare l'elenco dei documenti da presentare se non avete fatto l'ISE

ELENCO DOCUMENTI PER TUTTE LE PRESTAZIONI